giovedì 18 giugno 2015

Recensione Regina Rossa di Victoria Aveyard

Oggi abbiamo deciso di proporvi la recensione di un genere che a noi piace MOLTO: quello dispotico. Quindi... Eccoci QUI!! Emozionatissime di raccontarvi questa serie tanto attesa dove si sa, spesso tanta attesa crea altissime aspettative ma in questo caso ne è valsa davvero la pena!!


Titolo: Regina Rossa #1 
Serie: Red Queen 
          #2 nel 2016 Inedito USA
          #3 nel 2017 Inedito USA 

Autrice: Victoria Aveyard 
Casa editrice: Mondadori 
Data di pubblicazione: 01 giugno 2015

Genere: Dispotico, Fantasy Young Adult

Trama: Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso… Mare rappresenta un'eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore. Regina Rossa apre una nuova serie fantasy vivida e seducente dove la lealtà e il desiderio rischiano di esseri fatali e l'unica mossa certa è il tradimento.

Diciamoci la verità, ogni tanto, anneghiamo nella prassi dei libri “romantici, contemporanei, erotici più o meno soft,ecc” dove manca una boccata d’aria che non siano le solite storie d’amore; a volte ci vuole altro per farci apprezzare un genere diverso... Qualcosa che vada oltre le storie d’amore e ci coinvolga comunque. Ecco qui un BELLISSIMO DISPOTICO! Certo ogni genere ha di suo tematiche che richiamano immediatamente ad altri libri famosi, e non vi nascondiamo che anche con Regina Rossa, abbiamo trovato molte analogie con altre serie - Hunger Games, X-Men, Divergent- ma ciò non toglie che a noi questo libro è piaciuto davvero molto!!.

Regina Rossa è costellato di personaggi più o meno principali, dove è praticamente impossibile NON AMARLI TUTTI, anche i “cattivi”. Si, loro: i cattivi che sono CATTIVI per davvero, eppure ci piacciono e intrigano in maniera sfacciata!!! Insomma lo sappiamo tutti che i cattivi sono gli antagonisti per eccellenza, ma nonostante ciò molto spesso in questo libro hanno un fascino quasi superiore alla controparte. Un fascino che ti attanaglia volendo quasi fare il tifo per loro, insinuando in noi lettori l’idea che forse cattivi veri e proprio non sono anzi e un pensierino su ce lo faremmo molto volentieri!L’autrice è stata davvero molto brava a creare personaggi con personalità forti e affascinanti dove ognuno (Mare, Cal, Maven, Kilorn, Gisa, Farley, il Re Tiberias, la Regina Elara, Julian solo per citarne alcuni!) è essenziale alla narrazione, nessuno escluso! Il libro non sarebbe lo stesso se mancasse anche solo uno di questi protagonisti. Questa che leggerete sarà una recensione davvero difficile, c’è veramente moltissimo da raccontare, è come faremo a raccontarne in parte senza rovinarvi la piacevole sorpresa di poter leggere questo dispotico!?

ATTENZIONE SPOILER!!! 

Il tutto è narrato in prima persona dal punto di vista di Mare, 17enne, appartenente alla fazione dei Rossi, essere umani schiavi in un ipotetico mondo dove regna la fazione degli Argentei, essere umani che detengono il potere grazie alle loro svariate capacità sovrumane. Ogni Argenteo, ha una potere che lo rende molto simile a déi sulla Terra. Ognuno di loro per natura ha un’unica abilità che permette di manipolare (attenzione, manipolare e non CREARE) gli elementi atmosferici, la mente umana ecc. Al contrario, i Rossi sono loro schiavi, in quanto privi di ogni abilità sovrannaturale che li rende succubi del potere immenso degli Argentei, i quali li considerano essere inferiori degni solo di servire e vivere in condizioni misere. Se un Rosso, al compimento dei 18 anni non ha un lavoro o un impiego da apprendista, viene spedito al fronte, dove gli Argentei sono in continua lotta con dei loro simili per il possesso di terre fertili. Va da sé che i Rossi sono semplice soldati di fanteria che muoiono come mosche. A Mare toccherebbe lo stesso destino di milioni di altri Rossi, se non si presentasse dal nulla un inaspettato impiego da cameriera alla Corte del Re... Inaspettatamente, si ritrova vestita con la tuta rossa di ordinanza mentre assiste sbalordita al Torneo delle Regine, dove su un immenso palco “sfilano” le ragazze delle più blasonate casate degli Argentei di fronte al Principe Ereditario che deve scegliere la sua futura Regina. Le fanciulle non sfilano sfoggiando solo la loro bellezza, ma mettendo in mostra la loro abilità, che unita a quella del futuro Re porterà ad un’immensa alleanza degna di un lignaggio superiore agli altri Argentei! Tra un’esibizione e l’altra delle ragazze Argentee, troviamo anche Evangeline la favorita e se possibile anche più antipatica tra tutte. Mostrando la sua abilità di manipolare l’acciaio, tenta di smantellare un palchetto dove parte di alcuni Argentei assistono all'esibizione. Proprio su quel palchetto c’è Mare che nonostante sia presa dal suo lavoro di cameriera, si ritrova a guardare tutto a bocca aperta: Evangeline sta smantellando tutto e la fa crollare dritto dritto dentro uno scudo di fulmini...
“Quando sbatto la testa contro lo scudo vedo le stelle. Anzi no. Vedo le scintille. Lo schermo fa il suo dovere e mi folgora con le scariche elettriche. L’uniforme prende fuoco, si carbonizza e comincia a fumare, e mi aspetto che succeda lo stesso alla mia pelle. Il mio cadavere avrà un profumino delizioso. Eppure, inspiegabilmente, non sento nulla, Forse il dolore è talmente forte che non lo avverto. A dire il vero...qualcosa sento. Percepisco il calore delle scintille che mi attraversano il corpo e mi fanno andare a fuoco i nervi. Non è una brutta sensazione. Anzi, in realtà, mi sento,beh...viva. Come se fossi stata cieca per tutto quel tempo e ora avessi finalmente aperto gli occhi.”
Attenzione, Mare è una Rossa e i Rossi non hanno poteri... MARE E’ DIVERSA: UNA ROSSA CON POTERI DA ARGENTEO. Una qualunque insignificante ragazzina Rossa possiede un così grande potere.. c’è da insabbiare il tutto e mentire facendola passare per un’Argenteo cresciuta dalla fazione dei Rossì. Che Mare voglia o no, deve fingere di essere un Argenteo e come se non bastasse, sarà la promessa sposa di Maven, secondogenito del Re. Per continuare a vivere e proteggere la propria famiglia, dovrà trasferisci nel palazzo reale e fingere di essere qualcuno che non è e che ha sempre odiato con tutta sè stessa.
Come non accennare ai protagonisti maschili... esatto, ce ne sono ben due (anzi sono tre!!!)Nonostante non sia prettamente una storia con risvolti romantici, c’è anche questo l’elemento. Di certo non è nelle priorità di un dispotico, avere a tutti i costi una bella storia romantica, ma qui troviamo l’elemento romantico che si insinua piano piano. Lentamente ritroviamo Mare combattuta tra i due Principi Argentei Cal e Maven e poi c’è anche Kirlon, l’amico di una vita...Inizierete a chiedervi: Di chi può fidarsi? Chi sceglierà? Da che parte dobbiamo stare noi lettori? Ma soprattutto... Per chi dobbiamo fare il tifo? In una sola parola sarà tutto molto ELETTRIZZANTE!!

“Eppure Cal mi confonde, proprio come il fratello. Sono entrambi gentili con me, nonostante sappiano che sono una rossa, nonostante non dovrebbero nemmeno considerarmi. E invece Cal mi ha accompagnata a casa, Maven è stato buono nei miei confronti, offrendosi di aiutarmi. Strani ragazzi.”

Cal... Maven... Sappiate che sebbene i due siano fratellastri (si avete letto benissimo sono fratellastri),sono molto uniti. Seppur Principi Argentei, sono diversi: vogliono un cambiamento... Vogliono rendere liberi i Rossi dalla loro condizione di inferiorità, nonostante questo vada contro l’educazione ricevuta fin dalla nascita.

“Maven è un principe e, quel che è peggio, è il figlio della regina. All’inizio non ho voluto fidarmi di lui per i segreti che celava. Ma forse è questo che teneva nascosto: il suo pensiero.” “Lui mi ha salvato, mi ha accompagnato a casa, ha infranto le regole per me. Eppure, è un soldato senza scrupoli, degno erede di una monarchia spietata... Cal è più pericoloso di tutti loro messi insieme. Non devo scordarlo.”

Mare ha un dono, è l’unica della sua gente ad averlo e non può certo sprecarlo. Deve riuscire ad aiutare e a liberare la sua fazione segregata da secoli nella schiavitù. Ma quale è questo dono? CREARE ELETTRICITÀ’!! Il suo è un potere assoluto, superiore a qualunque altro!

“Io sono in grado di creare, non solo di controllare. Sono speciale.”

E sarà proprio lei la scintilla che creerà una rivolta. Una rivolta epica! Chi è davvero quello che dice di essere?? Ci si può fidare di qualcuno? Forse è proprio questo il punto: MARE CAPIRA’ CHE NON PUO’ FIDARSI DI NESSUNO, proprio come è scritto nella trama:

"...l'unica mossa certa è il tradimento."


Potremo continuare a raccontarvi del libro, svelandovi molti altri retroscena, ma se lo facessimo vi priveremo dell’emozione di scoprilo da soli!!

“Chiunque può tradire chiunque”

In questo libro succede di TUTTO, tradimenti, una marea di bugie, troppe bugie, un fiume di bugie che stordiscono letteralmente i protagonisti e noi lettori; complotti, sotterfugi, omicidi. Utopico ma anche dolce e sensuale, adrenalinico e ricco del potere di riscatto di chi, attanagliato da una schiavitù senza eguali, è fermo nel portare avanti una promessa, la promessa che non finisce qui...questo è solo l’inizio della Rivolta!!!!!!!!! 





BUONA LETTURA e fateci sapere la vostra!!! 

Amiche per i Libri

2 commenti:

  1. Wow, bellissima recensione *-*
    C’è poco da dire, ho amato questo libro in tutti i suoi aspetti. Dalla protagonista, al world-building, a Col, a Maven, alla corte Argentea, a tutti i personaggi che circondano la protagonista… Geniale, geniale.
    La copertina poi è un’opera d’arte. Si può proprio dire che mi è entrato nel cuore.
    Sorgeremo, rossi come l’alba.
    Rainy
    PS: Se vuoi dare un’occhiata alla mia recensione di questo libro la trovi quiiii :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una saga che non vediamo l'ora di poter continuare a leggere nel secondo volume della serie!!! Stando a come è finito Regina Rossa, si prevedono dei bei momenti... I due fratelli l'uno contro l'altro, la Corte, la Rivolta... l'Amore... c'è di tutto e non vediamo l'ora di averlo per noi! Ps certo che passiamo!

      Elimina