mercoledì 9 gennaio 2019

Recensione "Le confessioni di Emma" di Laura Pellegrini

Per ben due mesi qui su Amiche per i Libri non c’è stato nessun tipo di attività; nessuna recensione, segnalazione, anteprima… il nulla più assoluto!
Il tutto ha subito un arresto non del tutto indifferente - per lo meno per noi 😉 - Ci siamo prese una pausa più che giusta… una piccola vacanza che ci ha permesso di fare il punto della situazione e giungere a delle conclusione per nulla scontate. 

Oggi 9 gennaio 2019 siamo pronte a riprendere in mano la nostra piccolissima creatura e a tornare in "attività"
Anno nuovo… Nuova… Recensione!!!

E come non iniziare questo nuovissimo anno se non con una storia…. Splendida. Stupenda. Meravigliosa. Incantevole. Sublime. UNICA.

È un piacere, ma soprattutto un onore presentarvi come primissima Book Review del 2019 la nuovissima storia di Laura Pellegrini. Storia che abbiamo avuto l’onore di poter leggere in anteprima e che vi avvisiamo non dovete assolutamente farvi scappare.
MA prima… permetteteci di fare questo.

Grazie Laura per averci affidato ancora una volta una tua creatura. 
Grazie infinte perché nonostante siamo un piccolissimo blog con un seguito veramente minimo, tu continui a riporre in noi una fiducia assolutamente non indifferente ma soprattutto non da tutti.
Speriamo di continuare ad esserne degne… Qui su Amiche per i Libri ci sarà SEMPRE posto per le tue storie!!!



Titolo: Le confessioni di Emma

Autrice: Laura Pellegrini

Casa Editrice: Self-Publishing
Data di pubblicazione: 7 gennaio 2019

Genere: Romance

Trama: Sullo sfondo di una Positano che si affaccia su di un mare cristallino, le note struggenti di un tango argentino si librano nell’aria. È notte. L’insegna di un locale brilla nell’oscurità calda dell’estate, mentre il sapore del rum e della cioccolata fondente si mescolano ai profumi di una terra rigogliosa. Un bacio rubato di nascosto in un vicolo, un braccio stretto attorno alla vita, un abito rosso che si allarga morbido sulle gambe. Tra le note struggenti dei violini e della fisarmonica, passioni e desideri prendono vita in un tango dei sensi e dell’anima che travolge e infiamma, che imbriglia e cattura, fino all’ultimo respiro, fino all’ultimo sì.





Qual è il potere di Laura Pellegrini??? Quello di creare storie uniche e sempre diverse! 
Ogni nuovo libro porta con sè nuovi personaggi, nuove ambientazioni ma soprattutto loro: nuove emozioni.
Quel genere di emozioni che solo una storia ben scritta, ben caratterizzata e ben sviluppata è in grado di suscitare. Quel genere di emozioni che permettono al lettore di affermare a gran voce che sì, il libro che hanno tra le mani è qualcosa di… perfetto… unico… perfettamente unico!

Tutto questo non è qualcosa di scontato o di impossibile da trovare.
Certo, ognuno ha i propri gusti e la lettura è qualcosa di assolutamente soggettivo però… Noi abbiamo avuto la fortuna di aver trovato quel genere di storie perfettamente uniche. Dove? In quelle scritte da Laura Pellegrini e lette dalle sottoscritte.

Perché, dovete sapere, ogni sua nuova storia è un lungo ed intenso viaggio fatto di passione, rinascita, riscoperta, amore…
Un viaggio che oltre ad essere in grado di cambiare i protagonisti ha il magico e straordinario potere di cambiare anche noi lettrici. 
Non prendeteci per pazze… provate anche voi a leggere la storia di Emma e Yago e poi provate a non darci ragione.
Le confessioni di Emma ha avuto - e avrà - questo potere: vi farà capire che non bisogna mai accontentarsi e che a volte è meglio bruciarsi e provarci che rimpiangere quello che sarebbe potuto essere e accadere, passando una vita infelice e fatta di “e se…”.


In una magica e misteriosa Positano a far da sfondo, con nell’aria l’aroma del caffè, della salsedine e in sottofondo un passionale tango, gli sguardi di Emma e Yago si incontrano, si scontrano e non si lasciano più.

“Finii il rum quasi con stizza e nel riporre il bicchiere sul tavolino, gli occhi mi caddero ancora una volta sulla scena che avevo davanti. E non fu il superalcolico a scaldarmi tutto d'un colpo, non fu neppure il caldo del locale. Quando sollevai lo sguardo inciampai nei suoi occhi neri che mi fissavano inquieti. E fu la fine”

Lei così timida, pura, introversa. Lui così sfacciato, passionale, espansivo. Due vite agli antipodi. Due personalità diverse. Due età anagrafiche differenti.

“«E tu? Cosa vuoi da me, Yago?» Si umettò le labbra e poi mi fissò di nuovo. «Amarti, ma a volte mi sembra sia un desiderio impossibile da realizzare.» Sfiorai con un dito i lineamenti della sua mascella percependo la barba di alcuni giorni pungermi il polpastrello. «Innamorarti di me sarebbe la cosa più sbagliata che tu possa fare, Yago. Non farlo.» «Già fatto, Emma. Non si torna più indietro, ormai. Perché credi sia venuto a cercarti?»”

Eppure… La passione sfocia prepotente. Il fuoco si accende e brucia violento. È impossibile resistere e fingere indifferenza. Una settimana… questo è il tempo che i protagonisti avranno a disposizione. Poi, scaduto il termine, ognuno dovrà tornare alla propria vita…
Quella vita che per Emma è pura etichetta e apparenza. Una vita che non le appartiene più da oltre dieci anni. Lei che si ritrova ad essere una moglie trofeo in tutto per tutto. Una donna priva di vitalità ed emozioni… Una donna che non ha nulla per cui lottare fino a quando prepotentemente nella sua vita entra lui: come un fulmine a ciel sereno… come un breve ma violento acquazzone estivo… Yago Morales, un uomo capace di ascoltarla in tutto e per tutto. Ma soprattutto di farla sentire VIVA.

Le paure sono tante, come anche le incertezze. Lei è una donna sposata. Lui è libero. Lei ha una certa età - parole sue… non nostre -. Lui ha ancora la possibilità di svagarsi, godersi la libertà.
Cosa ci trova mai in lei Yago? Perché è così preso? Perché è disposto a tutto?

Semplice… Come dice Emily Dickinson: 
‟Che l’amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore

E questo Yago l’ha capito non appena il suo sguardo s’è posato in quello di Emma.

“«Mi sono innamorato di lei in un attimo e dopo un attimo non riuscivo più a concepire la mia vita senza la sua presenza.»”

Come sempre, lasciamo a voi scoprire la storia di Emma e Yago. 
Lasciamo a voi la lettura di Le confessioni di Emma.
Lasciamo a voi affrontare questo magico viaggio in compagnia di due protagonisti che immediatamente faranno breccia nei vostri cuori.

Noi - come Emma - abbiamo accolto la richiesta di Yago di lasciarci andare a lui… Fatelo anche voi e non ve ne pentirete affatto!

Prima di concludere ci farebbe piacere affidarvi una piccola confidenza. Com’è possibile che un’autrice, una scrittrice, come Laura non sia ancora stata contatta da qualche importante Casa Editrice? Com’è possibile che ad oggi sia un’autrice self e non pubblicata da qualche CE?
Certo, è possibile che siano arrivate delle proposte ma per scelta dell’autrice siano state tutte rifiutate… In caso però così non fosse, noi continuiamo a ribadire che Laura Pellegrini merita di pubblicare libri sotto contratto CE. Merita più successo, più visibilità, più popolarità!!!


Queste sono le storie che fanno bene e che devono essere lette!!!















Nessun commento:

Posta un commento