martedì 10 gennaio 2017

Recensione "Come seta sulla pelle" di Guenda Nerea

Bentrovati carissimi Amici Lettori!!! Essendo questo il primissimo post del 2017, la prima cosa che ci preme fare e farvi Tantissimi Auguri di Buon Anno!!! Grazie ad ognuno di voi che ci segue costantemente, grazie a chi ci ha scoperte per caso, grazie a chi ci legge saltuariamente, grazie a chi ci sostiene e supporta, grazie a tutti gli autori self e non che nel 2016 hanno deciso di affidarci le loro creature, grazie a chi continuerà a farlo, grazie alle bellissime amicizie che si sono create, grazie alle tantissime Case Editrici che collaborano con noi e che ci omaggiano delle loro pubblicazioni. Grazie al blog, alla nostra passione e the last but not the least, a loro: i nostri libri... Senza di loro questo blog non esisterebbe!!! 


Ora bando alle ciance, veniamo a noi 😉 
Il 2017 è iniziato da qualche giorno, noi siamo tornate con la nostra attività di "blogger" e come primissima recensione di questo nuovo anno, abbiamo deciso di parlarvi di una recente pubblicazione Made in Italy!!! - ok, proprio recente no dato che si tratta di un libro uscito lo scorso anno 😂  che burlone che siamo 😆 -. Giochiamo in casa, parliamo di un lavoro nostrano, parliamo di una storia nata come self-publishing e poi presa sotto l'ala protettrice della Rizzoli nella loro collana YouFeel. Parliamo di Guenda Nerea e del suo Come seta sulla pelle.



Titolo: Come seta sulla pelle

Autrice: Guenda Nerea

Casa Editrice: Rizzoli 
Collana: YouFeel Reloaded
Data di pubblicazione: 25 novembre 2016

Mood: Erotico



TramaDafne sta vivendo un momento difficile nel suo rapporto con il fidanzato: forse per questo accoglie con sollievo la trasferta di lavoro che la porterà a Venezia, a un convegno internazionale dedicato alla seta. Le basta mettere piede sul treno che la porterà in Laguna per imbattersi in un bellissimo sconosciuto che trascorre tutto il viaggio a osservarla con insistenza, accarezzandole il corpo con lo sguardo. Una sensazione eccitante come quella della seta che scivola sulla pelle nuda. Ma quello che poteva essere un brivido effimero e passeggero diventa un’avventura che rischia di travolgere tutta la vita di Dafne che, stregata dalla magica atmosfera di Venezia e dal fascino dell’uomo del treno, avverte sempre più forte la tentazione di arrendersi ai propri istinti più profondi.


“Tra loro c'era alchimia. Erano come due anime che si incontrano e si fondono per non poter più fare a meno l'una dell'altra.”
Se vi ricordate, e se ci seguite con tanto affetto e anche amore, saprete benissimo che il nome Guenda Nerea, come anche il libro Come seta sulla pelle, non sono per niente sconosciuti al blog. Proprio lo scorso mese, per l'esattezza il 2 dicembre, per la nostra sezione "Made in Italy" vi avevamo presentato il romanzo sopra citato. Vi avevamo fatto una "promessa"... vi avevamo detto che molto presto saremo tornate con il nostro personalissimo parere... Bene, oggi è arrivato il gran giorno! Finalmente voi, insieme a Guenda, conoscerete la nostra opinione su Come seta sulla pelle.

Sapete bene, e se non lo sapete siamo qui per ricordarvelo, che a noi poco cambia il fatto di venir o meno contattate da autrici self e non. Non è nel nostro modus operandi, ma soprattutto nella nostra natura, quello di "falsificare" il nostro parere giusto per il fatto di piacere ed essere maggiormente apprezzate. Raramente "stronchiamo" qualche storia, e quando lo facciamo abbiamo sempre un perché come risposta. Con noi niente viene detto per caso... tutto ha cognizione di causa.  
Sapete bene che non disprezziamo affatto le storie brevi - intese di una media di 80 pagine - né tanto meno quelle più corpose - parliamo di una media di 300/350 pagine - ; a noi quello che interessa è che le storie siano scritte bene, veramente bene e che ci sappiamo coinvolgere e conquistare. 

Quando Guenda ci ha contattate, oltre a rimaner piacevolmente colpite dalla sua estrema gentilezza, ovviamente siamo state attirate dalla storia che ci proponeva. Un breve romanzo che ci prometteva di vivere una storia e delle sensazione tanto delicate quanto sensuali come la seta che scivola sulla pelle - per l'appunto! -. Beh, quando mai le Amiche si potevano tirare indietro e non verificare di persona!!! Poi, nel leggere la trama, quando siamo arrivate a "... imbattersi in un bellissimo sconosciuto che trascorre tutto il viaggio a osservarla con insistenza, accarezzandole il corpo con lo sguardo. Una sensazione eccitante come quella della seta che scivola sulla pelle nuda.", siamo capitolate e abbiamo affermato: Cara Guenda, il tuo Come seta sulla pelle deve, a qualunque costo, deve restare nell'archivio del blog, non solo come segnalazione ma soprattutto come recensione!

Non ci piace perdere tempo e tanto meno starcene a procrastinare all'infinito. Andiamo dritte al punto?!? Bene, se ancora non l'avete fatto e non volete perdervi una chicca, allora fidatevi che Come seta sulla pelle merita assolutamente di essere letto! Ci siamo perse questo breve romanzo, non sappiamo come, dato che stiamo abbastanza attente a tutto ciò che le Case Editrici pubblicano; ma è capitato e fortuna vuole che Guenda ci abbia scoperte e abbia deciso in primissima persona di "affidarci" la sua creatura.

La lettura di questo breve romanzo scivola via come l'olio. Si tratta di circa 90 paginette che vi "ruberanno" pochissimo tempo. Noi abbiamo deciso di prendere il mano il libro durante una normalissima mattinata di totale e puro relax,
Tempo due/tre orette e siamo arrivate ai ringraziamenti!!! Qualcosa dovrà pur dire tutto ciò, non trovate?!?!
“Nessuno dei due osava parlare, si guardavano in silenzio, cullati solo dal dondolio del treno che avanzava nella sera. Nessuno dei due accennava a distogliere la propria attenzione dall'altro.”
Guenda porta alla nostra attenzione una storia semplice, coinvolgente e perché no, anche possibile, immaginabile e "da sogno" come la città che vi fa da sfondo; inoltre, una cosa importantissima da dire è che Come seta sulla pelle parla di una storia che non si perde in giri assurdi ma va dritta al punto. Una storia accattivante, capace di attrarre il lettore e che lo guida a scoprire come l'attrazione, la passione e il desiderio tra due perfetti sconosciuti possano crescere, svilupparsi ed esplodere senza che i diretti interessati possano farci niente per fermarli. 

Il romanzo è stato catalogato come storia appartenente al genere erotico... anzi, la YouFeel usa il termine mood dato che le loro storie sono adatte a qualsiasi stato d'animo, basta solo capire il proprio mood ed il gioco è fatto. Sinceramente non lo vediamo come un erotico, genere che frequentemente viene caratterizzato dalla presenza di scene abbastanza passionali e rapporti caratterizzati da giochi di ruolo, ovvero gli elementi tipici del BDSM. Come seta sulla pelle presenta un erotismo maturo, delicato, passionale ed educato. Non troverete scene o frasi volgari, disdicevoli o spudorate. L'autrice fa un salto di qualità e decide di presentarci l'eros attraverso gesti, sguardi, emozioni che affida ai protagonisti stessi.  
“«Stringimi le mani al tramonto, godi con me di questo attimo speciale e andiamo insieme dove il tempo non esiste. Non respingermi e io mi prenderò cura di te»”

Ci credete al colpo di fulmine? A quelle sensazioni stravolgenti e viscerali che vi fanno perdere ogni traccia di possibile lume della ragione optando e desiderando ardentemente di fare cose che MAI avreste fatto? Vi è mai capitato di restare letteralmente stregate e rapite da un perfetto sconosciuto incontrato per caso? Voi, le donne più razionali, riflessive e caute. Esempio incallito di rettitudine che fa del ponderare tutto meticolosamente una filosofia di vita. Voi, che non cedete mai agli istinti incontrollati, se un giorno per caso incontraste un uomo che con uno solo sguardo vi suscita emozioni e sensazioni impensabili, cosa fareste?!?!?! In primis la vostra razionalità andrebbe a farsi benedire in un lampo e secondo poi, per la prima volta seguirete (forse) il vostro cuore e non la vostra mente ipercontrollata e a seguito di squilli di tromba ecco che mai scelta fu più saggia!!! Almeno così si spera possa essere il copione perfetto. 
“Avete mai conosciuto l'amore assoluto, quello che arriva come una tempesta e non scende a patti, quello capace di dare uno scossone alla vostra vita tramutando l'oggi monotono in un domani inaspettato? Vi siete mai innamorati all'improvviso, follemente, perdendo la ragione, abbassando ogni difesa per aprirvi e lasciarvi coinvolgere emotivamente, abbandonandovi senza riserve a quel meraviglioso stato di ebbrezza che porta a vivere in pieno fermento mentale e ormonale?”
Se volete rivivere quanto appena descritto, allora non perdete tempo e tuffatevi in Come seta sulla pelle e state certi che la lettura si rivelerà veramente in grado di accarezzare i vostri sensi, si, proprio "come seta sulla pelle" 😉

Grazie ancora Guenda per averci dato l'opportunità e l'occasione di conoscere la storia di Dafne e Josh... Il tuo Come seta sulla pelle non ha deluso le nostre aspettative 😘








1 commento:

  1. Wow... una recensione davvero intrigante! Lo leggerò assolutamente :)

    RispondiElimina