domenica 10 aprile 2016

Recensione That Boy di Julian Dodd

Bentornate e bentrovate carissime lettrici!!
Pronte per una nuova recensione?  Urlate più forte... Voce, Voceeeee, non sentiamo la risposta!!!
Ok ok... Abbiamo chiaramente sentito una marea di bei forti e decisi SI!!! Ringraziando la santa Newton Compton Editori che ci stracoccola sempre e incondizionatamente, ecco che vi presentiamo il primo volume della serie That Boy.



Titolo: That Boy
Serie: That Boy Series vol. #1 

Autrice: Jillian Dodd 



Casa Editrice: Newton Compton Editori

Data pubblicazione: 21 marzo 2016

Genere: Young/New adult





Trama: Uno si chiama Danny. È un ragazzo d’oro in ogni senso: occhi azzurri, capelli biondi, perfetto quando il vento lo spettina, ma anche quando il suo viso è coperto dal casco da football. Il ragazzo che ogni ragazza sogna. Stare con Danny è come vivere un’avventura. Il suo sorriso è contagioso, i suoi addominali duri da morire, e poi è un’indomabile testa calda. L’altro è Phillip. Sono tutte innamorate di lui: capelli e occhi scuri, un sorriso perfetto e la voce più sexy che abbiate mai sentito. È il ragazzo con cui parlo tutte le sere prima di andare a dormire. Il ragazzo che mi salva, il ragazzo che può leggere i miei pensieri, che cerca di tenermi lontano dai guai, il ragazzo le cui braccia forti sembrano sempre trovare il modo di stringersi intorno a me. E quando mi sorride in quel modo, non riesco mai a dirgli di no.


Appena abbiamo avuto tempo di poterci mettere belle comode per sistemarci al calduccio sotto un bel piumone caldo - tutta bella vita eh!? - ci siamo rannicchiate pronte a iniziare That Boy ma stop... "E se fosse come questi ultimi libri pieni di traumi e disturbi mentali?!". Oddio... oddio niente traumi per favore, vogliamo una lettura romantica ma non noiosa e prevedibile e allora dai che eravamo indecise sull'iniziare perché di nuovo a domandarci "E se la protagonista fosse una ragazzina con quella finta ironia saccente che va tanto di moda?!". Oddio... oddio fa che abbia lasciato a casa il voler essere a tutti i costi spocchiosa! Quindi nuovamente a rigirarci nel comodo piumino ma questa volta basta: niente "se" e "ma" bensì tanto Danny e tanto Phillip perché appena abbiamo iniziato a conoscerli non ci sono stati più dubbi e domande ma solo W O W... Macché semplice WOW piuttosto una vagonata di tripli WOW - ma solo riguardo ai due ometti del libro!!! -.

Questo non è un classico triangolo amoroso, i protagonisti sono tre migliori amici praticamente da sempre! Ergo ancora più difficile per la nostra J.J. dover scegliere perché il rapporto tra i tre è di un'amicizia molto solida e super consolidata.
La rivalità tra Danny e Phillip è quella tra due migliori amici che si adorano per "contendersi"/conquistare la loro migliore amica che adorano... Non sappiamo per chi sia più difficile: se per i due ragazzi o per J.J che li vede entrambi perfetti. Noi abbiamo deciso: da romance lo facciamo diventar fantasy e via con la fusione dei due per farli fondere insieme per dar vita ad un unico esemplare!

Vi presentiamo Danny:
"Addominali scolpiti + sorriso diabolico + aria tranquilla e sbandata + dolcezza + braccia super + bacia da dio + quatterback formidabile + stupendi occhi azzurri = irresistibile. È carinissimo." 
C'è anche Phillip:
"E' come un fratello per me. Io non.... cioè, non posso... insomma... non dovrei pensare a lui in certi termini. È un incesto, in pratica! Evidentemente sono una pervertita, perché il sogno non solo mi è piaciuto tantissimo, ma non mi è ancora passata la voglia di rifarlo. E mi sta mandando fuori di testa. Davvero!"

Ora via con la nostra opinione: possibile che andiamo sempre controcorrente e un libro che piace a tutte, a noi lasci del tutto indifferenti?!?

Il romanzo viene narrato in prima persona dal punto di vista di J.J. e che dire di lei... Non ci ha fatto impazzire - per niente!!! -, è e resta per noi un grande punto interrogativo. Se per buone 100 pagine ci ha incuriosito, poi ha iniziato a innervosirci con la sua indecisione e il suo vedere Danny e Phillip sempre e solo come migliori amici. Ci volevamo quasi arrendere e mollare la lettura - sacrilegio! -.

Vi ricordate all'inizio come vi dicevamo che pregavamo non ci fossero traumi?! Bene, la nostra preghiera non è stata accolta e non ci è piaciuto minimamente come ha reagito J.J. Non ci aspettavamo questo colpo di scena drammatico né tantomeno la sua reazione quasi nulla di o comunque non così distaccata nonché irritante e inverosimile.

Un intero libro solo ed esclusivamente dal punto di vista di J.J. è risultato molto pesante, soprattutto se in sostanza i protagonisti - a nostro avviso - sono loro: Danny e Phillip. È un grandissimo peccato NON sapere cosa frulla nella mente di quelli che secondo noi sono i veri protagonisti della storia. 
J.J. non ci ha convinte con il suo carattere inconcludente in fatto di decisioni e super infantile mentre i due maschietti sembrano avere una marcia in più.

Ci sono situazioni che non abbiamo capito. Si passa dal raccontare un qualcosa forse finalmente di davvero decisivo e puuufff la pagina dopo è tutto finito... si passa ad un altro momento, un'altra situazione quasi irrilevante che serve solo a far scorrere tempo. Questi salti temporali lasciano tutto in sospeso e ci hanno destabilizzato sopratutto perché J.J non si accorge minimamente di essere davvero attratta dai suoi due migliori amici. Insomma ma è cieca o lo fa apposta? Ci prende forse in giro per testare quanto tempo ci metteremo a mandarla a quel paese?!?!?! Come fa a descriverli con tanto trasporto e poi passare subito un attimo dopo ad ignorare la cosa come se niente fosse, continuando a passare anni uscendo con altri ragazzi?

Troviamo che J.J. in quanto personaggio sia sempre e totalmente immatura in un modo imbarazzante, davvero non sopportiamo il suo modo di porsi e secondo noi, davvero non doveva essere lei la protagonista - non la sopportiamo! -.

Per quanto riguarda i due ragazzi... Danny da buon personaggio ha preso le parti del donnaiolo incallito e (ahinoi) Phillip che aveva buone carte per essere un ottimo personaggio, resta sempre troppo ai margini e sempre e solo in funzione di J.J.; sembra che faccia semplicemente capolino sullo sfondo, quasi un ornamento. Sempre presente, sempre disponibile, sempre pronto a consolarla. Siamo un coro solo: Phillip, ribellati!!!

Abbiamo trovato J.J fastidiosamente egoista in ogni momento della sua vita. Senza contare i continui sbaciucchiamanti con Danny perché per lui prova attrazione mentre per Philiip, beh, è come un fratello. Per noi questa J.J. non fa altro altro che marciarci su, avendo sempre a disposizione due ragazzi d'oro!
Tutto e tutti sono lì solo per dar voce a J.J e il suo modo di fare e dire del tutto insopportabile.

Noi avremmo preferito capitoli con punti di vista alternati, in modo da aver spazio e accesso ai pensieri dei due maschietti - loro si che ci sono piaciuti molto! -. Speriamo che i due capitoli seguenti siano proprio dal loro punto di vista e che risollevino le sorti della serie!

Sentiamo che manca qualcosa per dire che è un libro che lascia il segno o anche solo che si lascia leggere con spenzieratezza. Le ottime basi che aveva sono andate in fumo e per quanto ci riguarda e tanto per restare in tema: niente touchdown! Che gran peccato!






2 commenti:

  1. io sono curiosa di leggere il seguito, se effettivamente Phillip si ribella un po' e se fa uscire la "sua" voce oppure rimarrà un po' un seguace di JJ e niente più =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina... #PhillipRibellati sarà il nostro mood!!! ;D

      Elimina